View Single Post
  #5  
Old 07-01-2018, 01:32 PM
e3dk e3dk is offline
Member
 
Join Date: Nov 2008
Posts: 99
Default

Quote:
Originally Posted by simone83rm View Post
...(ma ci sono anche parecchi segaioli cronici ).
Perché, scusa, tu le seghe non te le fai?

Quote:
Originally Posted by simone83rm View Post

Ma se ci sono troppe ragazze e pochi utenti maschi...
Infatti anche nei bordelli del nord Europa, quando ci sono troppe puttane e pochi clienti, gli uomini, appena entrati, tendono a sgattaiolare fuori...dimostrando anche un certo timore delle donne; e però le puttane potrebbero fare a meno di chiosare fra loro e cercare d'intrattenere i nuovi clienti, con quello che si paga l'entrata mi pare il minimo.
[/quote]

Quote:
Originally Posted by simone83rm View Post
Statisticamente, la maggior parte degli utenti maschi si iscrive credendo che senza spendere nulla...
Questo pure ricalca la mentalità dell'italiano medio, che crede di guardare (o di scopare) senza pagare, come pure di scroccare sempre il mio vino a tavola.

Quote:
Originally Posted by simone83rm View Post
Vedendo i volumi di ricerca su google su keywords del settore, prettamente di ricerche maschili, del tipo "ragazze in cam", "ragazze in webcam", "donne in webcam", "sesso in cam", "camgirls" (questa non prettamente maschile, ma sicuro la maggior parte) e tutte le varianti e\o correlate, ci sono diverse migliaia di ricerche mensili, sulle quali però, i primi risultati della serp di google, offrono siti della concorrenza.
Dobbiamo andarceli a prendere noi!
Concorrenza? Non è concorrenza italiana, mi pare.
Comprendere come fanno loro a guadagnare quelle posizioni è certamente un esercizio utile, anche se richiede risorse. E però, fatta salva la tecnologia costosa che usano per le loro simulazioni, quando si tratta d'interagire sul serio con una persona dall'altra parte in che lingua si parla? Bisognerebbe iscriversi e provare sul serio certi servizi, magari anche pagando, per vedere se sono servizi reali oppure se sono prese in giro con la russa e/o la moldava.


Quote:
Originally Posted by simone83rm View Post
Uno strumento che consiglio per verificare i volumi di ricerca e studiare la concorrenza (da cui si prendono sempre buoni spunti) è SEOZOOM..."
Vedrai che quei concorrenti stranieri che vedi in cima alle prime pagine di Google, anche se la ricerca è fatta in Italia con chiavi e termini italiani, quelli non usano questo "strumento".


Quote:
Originally Posted by simone83rm View Post
Ovviamente ognuno di noi ha i suoi metodi per acquisire nuovi iscritti, dal SEO, al PPC, ai social (consiglio, su twitter è pieno di porcellini non essendoci troppa ristrettezza in fatto di censura ), email marketing, ecc. Non sono io a dirvi cosa fare o meno, sicuramente c'è chi ne sa più di me in materia, ma credo che un aumento di utenza maschile gioverà a tutti, ragazze e webmaster, io stesso mi impegnerò da subito in questo senso, cercando di andarmi a prendere una fetta di quelle ricerche. La conversione c'è ed è buona sull'utenza maschile, basta andarseli a prendere!
Il PPC esiste ancora?
Interessante l'osservazione su Twitter ma ricordatevi che le porcate che scrivete su twitter non di cancellano e un domani potrebbero essere usate contro di voi. In Europa ci sono già dei casi.

Cosa significa in pratica "andarmi a prendere una fetta di quelle ricerche"?

Grazie e ciao.
Reply With Quote